Rinnovamento di Destra - Programma politico

Tassazione

Principio generale: più le tasse sono alte e meno sarà il gettito fiscale per le casse dell’Erario (vedesi Curva di Laffer). Semplificazione: Rinnovamento di Destra si dichiara d’accordo con la cosiddetta FLAT TAX (in Italiano: tassa piatta), che individua nella misura compresa tra un 15% ed un 20%. Tuttavia, è bene precisare che la nostra Costituzione prevede il condivisile criterio di progressività tributaria (principio giusto ed equo), pertanto la proposta di Rinnovamento di Destra è la seguente:

  • Per i redditi netti fino a 10.000,00 euro: NO TAX AREA;
  • Per i redditi netti da € 10.001,00 a € 150.000,00: tassazione fissa al 18%;
  • Per i redditi netti da € 150.001,00 a € 500.000,00: tassazione fissa al 23%;
  • Per i redditi netti superiori a € 500.000,00: tassazione fissa al 29%.

Come si può vedere, Rinnovamento di Destra propone una drastica riduzione della tassazione, introducendo una specie di “FLAT TAX SOSTANZIALE”: infatti la tassazione fissa del 18% si estende in una fascia di reddito molto vasta che va da € 10.001,00 ad € 150.000,00 quindi, sostanzialmente, per la maggior parte dei redditi dichiarati dagli italiani. In ogni caso, con la proposta di cui sopra viene altresì rispettato il principio costituzionale di progressività tributaria.

Rinnovamento di Destra propone anche che cittadini, professionisti ed imprese italiane abbiano la possibilità di scaricare tutte le spese sostenute (senza eccezione alcuna) e a qualsiasi titolo, con l’obbligo di conservare fatture, ricevute e scontrini per un periodo non superiore ai tre anni.

Per quanto riguarda gli accertamenti fiscali, Rinnovamento di Destra intende combattere con durezza e fermezza sia l’evasione che l’elusione fiscale ma creando un rapporto sereno, collaborativo, disteso ed amichevole (cioè che vada incontro il più possibile alle esigenze del contribuente) tra Agenzia delle Entrate e cittadino/impresa/professionista.

Rinnovamento di Destra proporrà l’abolizione degli studi di settore per ridare slancio e flessibilità alle attività di artigiani, professionisti ed imprenditori.

Sistemi di accertamento fiscale

Rinnovamento di Destra si dichiara contrario a qualsiasi strumento troppo invasivo di accertamento fiscale che leda la libertà, la privacy e i diritti di difesa del cittadino contribuente (in altre parole: NO a Redditometro, NO a Spesometro, NO a controllo sui conti correnti, NO all’inversione dell’onere della prova a carico del cittadino contribuente).

Il cittadino dovrà essere libero di dichiarare il proprio reddito senza alcuna ‘pre-compilazione’ o ‘controllo preventivo’ da parte dello Stato. In caso di accertamento l’onere della prova dovrà essere a carico dello Stato, il quale dovrà in ogni caso garantire al cittadino il più ampio diritto di difesa.

L’evasione fiscale – che va fortemente contrastata - dovrà essere considerata reato (e quindi penalmente perseguibile) per somme evase – per ciascun anno di imposta - superiori ad euro 50.000,00 (euro cinquantamila/00) realmente ed effettivamente accertati.

Rinnovamento di Destra intende, inoltre, eliminare l’attuale limite massimo di utilizzo del denaro contante in qualsiasi tipo di transazione (attualmente fissato a 999,99 euro), proponendo di innalzare il predetto limite per tutte le transazioni che superano i 5.000,00 euro (cinquemila/00).

Superamento di Equitalia.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter


Ti verrà inviata una mail per confermare l'iscrizione

logo rdd 3

Rinnovamento di destra si propone l'obiettivo di ripristinare la sovranità nazionale, sopratutto quella monetaria ed economica.
Gli interessi nazionali pur considerati in un contesto di amicizia europea debbono prevalere e porsi come guida dell'attività economico sociale della repubblica

Dove trovarci

Rinnovamento di destra
via Gianfranco Zuretti 33,
Milano 20125 MI
 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.